Flora project

Le esigenze di valutazione della personalità nelle organizzazioni sono particolari, forti correlazioni tra i test della personalità e le prestazioni lavorative potrebbero non essere sufficienti.

Il team APRESO ha creato e convalidato un nuovo test della personalità: FLORA, si basa sul modello Five-Factor (FFM) ed è espressamente sviluppato per la selezione di specifici profili professionali.

Le azioni qualitative svolte per la costruzione del test consistevano in 32 interviste con 16 profili di lavoro, l’analisi di queste ha portato all’identificazione di 28 tratti della personalità distribuiti nelle 5 categorie di FFM.

FLORA sembra soddisfare i criteri per essere considerato un test basato sulla FFM ed è utilizzabile per valutare profili professionali specifici perché le sue dimensioni non sono correlate alla scala della menzogna, ma sono correlate in base alle ipotesi di un’altra prova e performance.

Le esigenze di valutazione psicologica nei contesti organizzativi sono diverse da quelle nel campo clinico e didattico, anche quando si tratta di sondaggi sulla personalità.

In generale i test validi e affidabili devono essere basati su modelli teorici supportati empiricamente. Nel caso specifico del test della personalità per contesti organizzativi, devono anche essere sviluppati in modo appropriato, secondo una procedura che identifichi i tratti coinvolti nelle prestazioni di successo e li esprima in un linguaggio comprensibile per gli utenti delle organizzazioni.

Quante dimensioni fondamentali sono necessarie per descrivere le differenze individuali nella personalità? Negli ultimi decenni, i ricercatori hanno compiuto notevoli progressi nel rispondere a questa domanda utilizzando modelli gerarchici che compongono comportamenti cluster di ordine superiore. Un esempio ben noto di tali modelli gerarchici è il modello a cinque fattori (FFM, noto anche come il modello Big Five), costituito da tratti di personalità come l’estroversione e l’apertura all’esperienza.

FLORA è il nome di un nuovo test della personalità italiana sviluppato appositamente per la valutazione di profili professionali specifici in organizzazioni basate su FFM. Il questionario Big Five e Big Five 2, i test psicometrici italiani basati sulla FFM, non sono stati sviluppati specificamente per le organizzazioni o per la valutazione di profili professionali specifici. D’altra parte, il Big Five Observer e i Big Five Adjectives, entrambi basati sulla FFM e sviluppati per tali procedure organizzative come un centro di valutazione e selezione dello staff, sono per lo più strumenti di autovalutazione, non psicoanalitici. Tutti questi strumenti tendono a misurare solo i Big Five per se stessi, non tutte le sfaccettature che possono essere rilevate.

In questo contesto, il team APRESO ha sviluppato FLORA, un test psicometrico italiano basato sulla FFM, che mira specificamente a valutare la personalità in profili particolari, descritti da molte sfaccettature.

Il team di APRESO dedica molta attenzione durante il test FLORA e il processo di validazione:

Sviluppo della qualità (Intervento di prova): Interviste ai dipendenti (al fine di identificare le caratteristiche personali coinvolte in prestazioni di successo). Revisione della letteratura per organizzare le caratteristiche precedentemente trovate in FFM. Edificio teorico (Sviluppo del desktop della prima versione del test);

Processo quantitativo (Validazione): Fornitura della prima versione di prova ad un campione di validazione e a seguito di modifiche dovute all’analisi statistica, un campione di conferma per l’analisi statistica confermativa, il monitoraggio della validità concorrente e il calcolo delle correlazioni tra FLORA e le prestazioni del lavoro.

FLORA è un test di personalità italiano attualmente composto da 149 articoli, di cui 78 positivi e 71 sono stati formulati negativamente. Le analisi qualitative e quantitative hanno concluso che le caratteristiche di FLORA, sviluppate da interviste ai dipendenti, soddisfano i criteri per renderlo un test basato su FFM, che può essere utilizzato per valutare specifici profili professionali nelle organizzazioni. I risultati delle analisi statistiche esplorative e confermative hanno inoltre mostrato buoni indici di adattamento.

Referenze bibliografiche:

Ashton, M.C., Lee, K.: Empirical, theoretical, and practical advantages of the HEXACO model of personality structure. Personal. Soc. Psychol. Rev. 11, 150–166 (2007)

Barbaranelli, C., Caprara, G.V., Steca, P.: BFA. Big Five Adjectives. Manuale. Organizzazioni Speciali, Firenze (2002)

Barrick, M.R., Mount, M.K.: The Big Five personality dimensions and job performance: a meta-analysis. Pers. Psychol. 44, 1–26 (1991)

Caprara, G.V., Barbaranelli, C., Borgogni, L.: BFQ. Big Five Questionnaire. Organizzazioni Speciali, Firenze (1993)

Caprara, G.V., Barbaranelli, C., Borgogni, L.: BFO Big Five Observer: Manuale. Organizzazioni Speciali, Firenze (1994)

Hogan, R., Hogan, J., Roberts, B.W.: Personality measurement and employment decisions: questions and Answers. Am. Psychol. 51, 469–477 (1996)

McCrae, R.R., Costa, P.T.: Personality trait structure as human universal. Am. Psychol. 52, 509–516 (1997)

Sartori, R.: FLORA. Role Related Personal Profile. Manuale d’uso. Edizioni UTilia, Verona (2014)